De Struise - Pannepot 2014 (Belgian Strong Ale)

De Struise - Pannepot 2014

De Struise – Pannepot 2014

Nel mondo della birra esistono classici che non tramontano mai, birre che ogni volta che vengono riassaporate riportano alla mente le prime sensazioni provate e i ricordi legati alle bevute in compagnia di questi piccoli capolavori. Tra queste birre non è possibile non annoverare la “Pannepot” del birrificio belga De Struise, prodotto bandiera di uno dei migliori birrifici al mondo.

Detta “Old Fisherman’s Ale”, è classificabile come una Belgian Dark Strong Ale, risposta belga alle Stout inglesi ed è la rievocazione di una birra dei primi anni del ‘900 prodotta nel villaggio De Panne, vicino al confine francese. La birra bevuta è un’edizione particolarmente giovane, marcata anno 2014 e che probabilmente il tempo le avrebbe conferito ulteriore prestigio, ma come si fa a resistere a tali piaceri? Inoltre è l’edizione base, un po’ meno famosa della versioni Reserva e Gran Reserva, ma il carattere di un prodotto di questo livello è già apprezzabile e godibile.

La birra si presenta molto scura, quasi nera come una Stout ma con riflessi color tonaca di frate che le regalano un aspetto elegante, quasi da grande distillato. La schiuma è particolarmente cremosa e dal colore di crosta di pane, stranamente poco persistente rispetto ad altre edizioni assaporate. All’olfatto è possibile percepire un intenso aroma di caffè, cacao, frutta secca e malto tostato, inoltre è leggermente percepibile l’importante nota alcolica. Nonostante la rifermentazione in bottiglia, la Pannepot si presenta leggermente meno carbonata della media belga. Il corpo è importante ma non eccessivo, sicuramente più difficoltosa della Westvleteren, ma non eccessiva da rendere la birra difficile la bevuta. In bocca si avvertono sensazioni vellutate, con sapori che richiamano quelli sprigionati dalla componente olfattiva ma più intensi e con anche qui l’alcol in evidenza (10% abv). Ci si aspetta una birra molto dolce e, nonostante la componente caramellosa sia presente, è bilanciata dall’amaro donato dai malti torrefatti e dalla secchezza nel finale che rende la bevuta mai banale.

È un birra adatta alla stagione invernale, da assaporare dopo i pasti comodamente rilassati su una poltrona e che conferisce al corpo un calore sensazionale. Una delle migliori espressioni belga e che merita un posto tra le migliori birre al mondo.

Leave a Comment.