Guida alla scelta della birra per chi non ne sa nulla (Prima parte)

Guida alla scelta della birra

Guida alla scelta della birra

L’ampia scelta di birra artigianale che è possibile trovare in città come Roma e Milano, è un bene per gli appassionati e non, ma può spaventare chi non ha una conoscenza di cosa sta bevendo. Non tutti hanno la passione di studiare cosa stanno bevendo, ed è anche normale se si pensa che la birra nasce come bevanda popolare. Tuttavia avere un minimo di consapevolezza in più è fondamentale per scegliere. Uno dei primi consigli essenziali è quello di farsi aiutare sempre dal publican, chi più di lui conosce le birre che sta vendendo? Non sempre però si trova personale all’altezza, oppure molti non hanno intenzione di stabilire una conversazione con chi non si conosce, per questo motivo questa mini guida si prefigge il compito di dare qualche nozione minima per la scelta della birra da bere. In certi casi è volutamente usato un linguaggio non tecnico, soprattutto da chi non conosce il mondo brassicolo. Data la lunghezza della guida, il post verrà spezzato in due parti distinte: nel primo vengo descritti i principali luoghi comuni e le caratteristiche fondamentali della birra, nella seconda parte si entrerà nel dettaglio dei singoli generi.

Birra doppio malto

La Birra doppio malto non esiste - Guida alla scelta della birra

La Birra doppio malto non esiste – Guida alla scelta della birra

Il primo appunto da fare è sulle birre doppio malto, e addirittura triplo malto come a volte si sente, in realtà questa classificazione esiste solamente a livello di legislazione (birra doppio malto) ed indica il grado di zucchero nella birra (gradi plato), che molte volte coincide con una birra con un tenero alcolico più elevato, ma che non sempre è così. Nel mondo della birra artigianale e della birra al di fuori dell’Italia, questa classificazione non viene usata, perché non indica una caratteristica ben definita, ma è utilizzata solamente dallo stato italiano per valutare quante tasse applicare ad ogni macro tipologia di birra. Per questo motivo mai chiedere una birra doppio malto, non ha nessun significato e rischiate di irritare chi vi servirà la birra!

Il colore della birra

Colore birra - Guida alla scelta della birra

Colore birra – Guida alla scelta della birra

Il colore della birra, è dovuto principalmente dai malti utilizzati per la produzione di essa. Malti che hanno una caramelizzazione superiore forniranno un colore più scuro e tendente al marrone, rispetto ad esempio a una birra prodotta principalmente con malto Pils. Inoltre, il colore non fornisce un indicatore sulla gradazione, o sul tipo di birra che si sta bevendo. Ad esempio una birra bionda può essere una Pils tedesca o ceca, una IPA ultra luppolata, fino ad arrivare ad una Gueuze, passando per sapori bilanciati, estramente amari e acidi. È inutile quindi chiedere una birra con un determinato colore, potreste ricevere brutte sorprese.

Alta e bassa fermentazione

È una caratteristica che non sempre è riportata, ma è bene conoscere perché divide in due le tipologie di birre. Le birre a bassa fermentazione sono principalmente prodotte in Germania, Repubblica Ceca ed Ungheria. Sono birre tendenzialmente meno ricche di aromi, dovuti alla tipologia di lieviti utilizzati che lavorano sia temperature più basse, che nella parte inferiore del mosto. Sono birre più pulite, a volte ricordano il pane, e ne fanno parte le Lager come Pils, Helles, Bock e anche le Rauchbier. Tra di loro il gusto varia molto, ma dopo un po’ dovreste essere in grado di distinguerle dall’alta fermentazione. Infatti, esse sono prodotte con altre tipologie di lieviti, che hanno un produzione di esteri più elevata, ovvero donano più aromi alla birra. Probabilmente è il più grande macro genere, e ne fanno parte stile provenienti dal Belgio come Double, Tripel, Belgian Strong Ale, Saison e Blanche; dall’Inghillterra, con Bitter, Pale AleIPA e Stout o dagli Stati Uniti con APA, AIPA e via dicendo, e anche dalla stessa Germania con le Weisse, Gose, Koelsch e Altbier. Una grossa fetta dei birrifici artigianali italiani produce birre ad alta fermentazioneTendenzialmente tendono ad essere più corpose, ma non è sempre così, e con un tenore alcolico un po’ più alto rispetto alla basse fermentazione.

Fermentazione spontanea o mista

Sono particolari tipologie di birre che venivano principalmente prodotte in Belgio e con qualche accezione anche in Germania, e che sono contraddistinti da sapori più acidi e da aromi più selvaggi. Al momento si è in una fase di piena riscoperta, e vengono riprodotte da molti birrifici tra cui italiani, americani ed inglesi. Ne esistono varie tipologie come le Gueuze, la Flemish Red Brown, le Oud Bruin, oppure i generi tedeschi come Gose e Berliner Weisse che hanno innesti di fermenti lattici. Sono birre non semplici da bere soprattutto se si è dei novizi verso queste tipologie di sapori, ma che con il tempo sanno conquistare molte persone. Variano nell’acidità, alcune possono essere vicine all’aceto balsamico, altre al limone, altre ai formaggi tipo la feta. Se trovate scritto Sour, spontanea, acida, lattica, brettata ora sapete a cosa andate incontro.

Il gusto di una birra: amaro, dolce o acido

Blanche rosa - Guida alla scelta della birra

Blanche rosa – Guida alla scelta della birra

Una delle prime domande che vi dovreste fare da neofiti, è cosa cercate in una birra. Ovvero, vi piacciono più le birre dolciastre, quelle più amare o le birre acide? Soprattuto all’inizio è utile verificare se il vostro palato è pronto a tutto, oppure non apprezza certe tipologie di birra ed è magari è meglio non soffermarsi su qualche genere. Il miglior modo di imparare però, è quello di sbagliare: magari prendendo una birra che non ci si aspetta, si scopre un nuovo amore. Molte persone che si avvicinano al mondo della birra artigianale, per esempio, l’apprezzano ad ondate, prima si soffermano sulle birre molto amare, poi su quelle molto alcoliche e successivamente cominciano ad apprezzare molte altre tipologie.

Nella seconda parte di questo articolo, affronteremo i vari sottogeneri della birra in modo da associarli a dei gusti principali, ovviamente è da tenere in mente che non tutte le birre rispetto al 100% la loro classificazione e soprattutto nel mondo della birra artigianale potreste trovare delle sorprese, come una Blanche rosa.

Leave a Comment.