Redhook "ESB" (Extra Special Bitter)

Il mercato USA è in continuo fermento e tra birrifici artigianali che nascono e altri che si consolidano, ci sono altre compagnie che fondendosi puntano alla grande distribuzione. Questa è la storia della Craft Beer Alliance. Compagnia produttrice di birra e sidri che al suo interno racchiude cinque marchi nati dal mondo della craft beer: Redhook Ale Brewery, Widmer Brothers Brewery, Kona Brewing Company, Omission Beer e Square male ciderSecondo la Brewer Association, associazione che racchiude sia diversi birrifici artigianali che industriali come attualmente è la nostra Assobirra, ha stimato che CBA è attualmente il nono produttore americano di birra.

Red Hook - ESB

Red Hook – ESB

Uno dei prodotti di punta è l’“ESB” della Redhook Ale Brewery, caposaldo del birrificio dello stato di Washington che la produce dal 1987 e che si ispira alle Extra Special Bitter di produzione inglese. In realtà, come segnalato sull’etichetta della bottiglia, non è proprio così tanto amara. All’occhio si presenta di color ambra chiaro, molto trasparente, che rivela un processo di filtrazione fine, frequente tra i grandi produttori americani, con una schiuma bianca molto fine e decisamente poco persistente. Giudicare però la schiuma di questi prodotti importati da oltre oceano e venduti nella grande distribuzione è sempre molto difficile, probabilmente acquistati su suolo americano mostrerebbero un altro aspetto. Al naso appare un po’ spenta con lievi sentori di caramello e luppolo tendente al citrico. All’assaggio acquisita più vigore e nonostante la sensazione di effetto watery che dona una sensazione di grande bevibilità, sopratutto all’inizio, sono avvertibili anche qui note di caramello conferite dal malto e un amaro tenue, leggermente sgraziato. La sensazione di grande beva è anche donata dall’elevata secchezza di questa birra e che è leggermente minata nel finale da note astringenti come da tradizione britannica.

Una birra che punta più sulla tradizione inglese che su quella americana e che nonostante non regali una bevuta memorabile, al di sotto per esempio di Fuller’s, è sempre meglio dei molti prodotti industriali e pseudo artigianali che vengono spacciati nel vecchio continente.

Leave a Comment.